• i più letti

  • archivio

  • RSS notizie

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • fin dove arriva la nostra voce

  • temi

  • Annunci

SKAPEGOAT TV|Cgil- manifestazione 4 aprile 2009


Annunci

ARCHIVIO AUDIO-VIDEO|Information R/evolution

Vecchio giornalismo vs nuovo giornalismo. Chi vince?

Il video, montato da Michael Wesch, della Kansas State University, è un bellissimo esempio di come promuovere le nuove tecnologie, in particolare l’utilizzo di internet e dei suoi strumenti. Partendo dalla protostoria del giornalismo fatto di fogliame disperso tra gli scaffali degli archivi, il cronista oggi può approfittare del web per effettuare ricerche, trovare fotografie, materiale fino a pochi anni fa difficilmente reperibile e fare da solo il proprio giornale con i suoi contenuti, che può ritoccare, anzi, deve ritoccare…

E’ la rivoluzione del web e il giornalismo ci sta dentro con tutte le scarpe.

Simone Di Stefano

SOCIALE|ROM…ANTICAMENTE ZINGARI

I Rom e gli stereotipi che rappresentano un popolo sconosciuto

Nei giorni in cui si assiste a roghi di campi, a drammatici sgomberi di cui le prime vittime sono i bambini, a comportamenti violenti ai danni di una intera popolazione, l’Associazione Duncan 3.0, con il Patrocinio della Provincia di Roma,  presenta ROM….ANTICAMENTE ZINGARI. Una iniziativa che coinvolge istituzioni, associazioni e i rom in prima persona, per confrontarsi, discutere di politiche sociali, ma soprattutto per conoscere e  illustrare la cultura rom, dal viaggio fino ai suoi istituti culturali fondanti (l’arte, l’assetto sociale, gli anziani, la musica, la danza…) e fare una panoramica di come le comunità rom sono distribuite sul nostro territorio.

Il video realizzato dall’associazione Duncan 3.0 vuole offrire al pubblico la possibilità di conoscere la cultura rom da una prospettiva diversa rispetto a quella comunemente lasciata passare sui media ed affrontare con autorità politiche e personalità del sociale un tema quanto mai attuale.

Continua a leggere

MEDIO ORIENTE|Polvere di uranio in Libano

Le conseguenze della guerra sulla salute delle popolazioni

Mohammed Ali Kobeissi, professore di Fisica e ricercatore libanese, ha presentato in Italia i risultati delle sue ultime ricerche sull’uso di bombe all’uranio da parte dell’esercito israeliano durante l’invasione del sud del Libano nel 2006 (leggi tutto)

Intervista di: Alessandra Molinari, Simone Di Stefano, Giuseppe Marano, Michele Vollaro.

Roma, 27-03-2008
XIII Corso di Formazione e Perfezionamento sul Diritto dei Popoli – Fondazione Internazionale Lelio Basso