• i più letti

  • archivio

  • RSS notizie

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • fin dove arriva la nostra voce

  • temi

MOSTRE|Circolo Mario Mieli, quali corpi, quale carne

 

Parte il Roma Pride 2008. L’orgoglio gay si mescola con l’arte dei corpi

Simone Di Stefano – Pubblicato su L’Unità del 29-05-2008

Riflettere sulle forme di rappresentazione del corpo, facendo attenzione alle soggettività lesbiche, gay, transgender e queer, attraverso le opere d’arte di numerosi artisti che daranno vita alla manifestazione quali corpi quale carne. La mostra verrà inaugurata oggi alle 19, presso il centro culturale Rialtosantambrogio, in Via di Sant’Ambrogio 4, e sarà aperta fino al 15 giugno. Organizzato in concomitanza con il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, l’evento rappresenta anche l’inizio del «Roma Pride 2008».

La mostra prosegue idealmente il progetto Galleria Mieli, trasformando l’associazione in spazio espositivo. A essere esposte le opere degli artisti Azt, Matteo Basilé, Zaelia Bishop, Alessio Bogani, Stuart Sanford, Fernanda Veron e Paola Zampa, che mirano a «stimolare flussi di desideri, reti di relazioni e moti identitari da ricondurre alle soggettività contemporanee». La body art caratterizza la rilettura in chiave omosessuale compiuta da Matteo Basilé, del modello della Pietà. L’installazione di Alessio Bogani rilegge la devozione popolare dell’ex-voto in chiave transessuale, mentre Atz propone una serie fotografica legata all’immaginario dell’erotismo bondage. (www.mariomieli.org)

Simone Di Stefano – Pubblicato su L’Unità del 29-05-2008

ROMA|Gay Pride, Alemanno incontra lunedì le associazioni gay e lesbiche

Dopo il patrocinio della Provincia e l’appuntamento fissato al Campidoglio, arriva anche quello di Agentsport per le attività sportive di Roma Pride 2008.

Alla fine per le Associazioni Gay la convocazione al Campidoglio è arrivata. Lunedì prossimo infatti il sindaco di Roma Gianni Alemanno assieme all’Assessore alla Cultura, Umberto Croppi, incontreranno le associazioni Gay, Lesbiche e Trans del Tavolo di coordinamento della Capitale. «Ci auguriamo – dice il Presidente di Arcigay, Fabrizio Marrazzo – che con questo incontro l’amministrazione Alemanno prosegua le attività rivolte a lesbiche e gay incrementandole». Al sindaco verrà sottoposta la piattaforma che già era stata presentata nel corso dell’ultima campagna elettorale: «È importante – continua Marrazzo – che il Campidoglio la sottoscriva per migliorare la qualità della vita di migliaia di cittadini romani, prendendo in tal modo impegni precisi con la città».

Le Associazioni denunceranno al primo cittadino ogni tipo di discriminazione indirizzata agli omosessuali, Secondo Marrazzo particolare attenzione merita la condizione dei transessuali: «In Italia – sottolinea il Presidente di Arcigay – queste persone non hanno quasi alcuna possibilità di lavorare». Intanto, sul fronte Gay Pride, dopo il patrocinio di Zingaretti è arrivato ieri quello di Agensport, per le manifestazioni sportive del RomaPride 2008: «Ringraziamo Agensport per il sostegno – dichiara il Presidente del circolo Mario Mieli, Rossana Praitano – che attraverso lo sport, avvicinano i romani ai temi dell’omosessualità».

Simone Di Stefano – articolo scritto su L’Unità del 24-05-2008