• i più letti

  • archivio

  • RSS notizie

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • fin dove arriva la nostra voce

  • temi

  • Annunci

Il Fondo di solidarietà europeo si attiva per l’Italia

Sono in arrivo diciotto milioni di euro per l’Italia dal Fondo di Solidarietà Europeo a seguito dei danni provocati dalle alluvioni in Toscana e Liguria

Giovedì 31 maggio la Commissione Bilancio ha votato a favore dell’invio di aiuti finanziari ai territori della Toscana e della Liguria gravemente colpiti dalle alluvioni dello scorso ottobre 2011. La misura sarà poi approvata in via definitiva dal Parlamento il prossimo 12 giugno.

Nell’autunno 2011 infatti i rovesci hanno causato ingenti danni ad imprese, residenze, infrastrutture. Il via libera della commissione europarlamentare determina quindi l’invio di oltre diciotto milioni di euro alle regioni italiane di Toscana e Liguria, nelle quali il danno diretto ammonta a 772 milioni di euro e oltre secondo le stime delle autorità. L’Italia ha inoltrato la domanda per ottenere assistenza dal Fondo Sociale Europeo nell’ottobre dell’anno scorso, per cui riceverà gli aiuti, da utilizzare per ricostruire l’industria, i mezzi di trasporto e le case.

Per quanto riguarda il 2012 questa è la prima mobilitazione del Fondo. Il Fondo Sociale Europeo è stato creato nel novembre del 2002 per aiutare le popolazioni delle regioni colpite da disastri naturali, ha un massimale annuo di un miliardo di euro ed è destinato alle aree che hanno un accertato bisogno di supporto finanziario.

L’Unione Europea si conferma insomma uno dei pochi efficaci strumenti di sostegno alle società degli stati componenti, con buona pace di leghe valligiane e stelle populiste di varia estrazione che tuttora individuano tutti i problemi nell’immigrazione e nelle istituzioni comunitarie senza dare mai una occhiata agli evidenti squilibri sociali e finanziari di cui l’assenza di politica finora è stata solo fonte.

Aldo Ciummo

 

NOTIZIE SU REGIONI E CULTURE DEL NORDEUROPA SUL SITO DI INFORMAZIONE      www.nordeuropanews.it      NORDEUROPANEWS

Annunci

L’autore danese Benny Andersen a Genova

 

Il poeta danese, conosciuto anche per la produzione letteraria destinata all’infanzia, dal 15 al 17 giugno sarà ospite del Festival Internazionale della Poesia che si sta tenendo a Genova

Benny Andersen è un autore danese conosciuto per la vasta produzione di racconti e libri per bambini, nel corso della sua vita professionale lo scrittore ha elaborato anche commedie, drammi per il teatro e per la televisione.

Il Festival Internazionale della Poesia, che è iniziato il 10 giugno e quindi si sta svolgendo in questi giorni per concludersi il 20 di questo stesso mese, ospiterà lo scrittore danese dal 15 al 17 giugno.

Benny Andersen è anche un compositore ed ha pubblicato alcuni cd, ma è noto al pubblico, specialmente nel nord del nostro continente, principalmente per raccolte di poesie come “Samlede Digte” (“Poesie Raccolte”), che ha venduto più di 150.000 copie.

L’autore danese, che sarà ospite della città ligure in occasione della manifestazione citata, è membro dell’Accademia Danese dal 1972 ed ha ricevuto il Premio Jens August Schade il 10 aprile scorso.

Il Festival Internazionale della Poesia a Genova va avanti fin dal 1995 e ieri sera è stato seguito da migliaia di appassionati e di visitatori e curiosi nel centro storico della città ligure.

Aldo Ciummo

FESTIVAL|PalmAria festival internazionale di spettacolo per luoghi pubblici

L’isola ospita la seconda edizione di Palm-Aria festival. Dal tramonto a notte fonda 50 appuntamenti tra nuovo circo, eventi site specific, narrazioni, musica, teatro e la nuova rassegna Aria di cinema italiano.

Alla cava del Pozzale le extra-ordinarie performance di Vinicio Capossela e Pippo Delbono. Alla Fortezza del Mare Artificio23/Balletto Civile ed è “Horror vacui”.

Dopo l’Andersen Festival di Sestri Levante, ARIA festival internazionale di spettacolo per luoghi pubblici in più tappe nel Levante ligure, approda sull’isola Palmaria, da giovedì 17 luglio a domenica 20 luglio.

Un progetto che riunisce forme d’arte, di spettacolo e di riflessione e agisce sui territori della vita comune dei cittadini: le strade e le piazze, ma anche i parchi, le cave, i boschi, gli edifici pubblici, le spiagge…

La Palmaria è un luogo speciale per l’appuntamento più sperimentale del progetto. L’isola, che oggi fa parte del Parco naturale regionale di Porto Venere, offre spazi inconsueti e differenti fra loro, da scoprire insieme alle proposte artistiche in una sorta di caccia agli spettacoli integrati con i luoghi.
A Palm-Aria Festival si avvicendano circa 80 artisti e compagnie provenienti da tutto il mondo per circa 50 appuntamenti dal tramonto a notte fonda.

Continua a leggere