• i più letti

  • archivio

  • RSS notizie

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • fin dove arriva la nostra voce

  • temi

  • Annunci

SPORT|Uefa, passano tutte le italiane. Al ritorno rischia solo il Napoli

Buona la prima. In Coppa Uefa italiane a bottino pieno nelle gare di andata. Napoli show al San Paolo, Pato illumina San Siro e l’Udinese sbanca Dortmund. La Samp passeggia sui lituani

di Simone Di Stefano

Il primo turno di Coppa Uefa si è rivelato propizio per le squadre italiane, tutte vincenti nelle gare di andata. Il Napoli ha dimostrato compattezza vincendo per 3-2 contro il Benfica di David Suazo, mentre senza troppi problemi il Milan è uscito dall’impasse che lo vedeva ancora a secco di vittorie, superando a San Siro per 3-1 gli svizzeri dello Zurigo. E allo stadio Marassi di Genova la Sampdoria ne ha rifilati cinque ai modesti lituani del Kaunas, mettendo più di un’ipoteca al passaggio del turno.

L’unica squadra italiana a giocare lontano dalle mura amiche è stata invece l’Udinese, ma il risultato non cambia perché i friulani allenati da Marino si sono imposti per 2-0 sul difficile campo del Borussia Dortmund, lo stesso Westfalen Stadion che due anni fa vide trionfare l’Italia di Lippi nella semifinale mondiale vinta contro i padroni di casa della Germania.Bottino pieno quindi, con tre squadre su quattro (Milan, Sampdoria e Udinese) già con la testa al sette ottobre, quando ci sarà il sorteggio per la fase a gironi, e il Napoli chiamato a difendere il vantaggio meritatamente conseguito sul campo. Ma andiamo per ordine.

Continua a leggere

Annunci

SPORT|Di Natale pesca due perle Colantuono già a rischio

UDINESE-PALERMO Chiude Inler per il 3-1

Vola l’Udinese, arranca il Palermo. Nella gara d’esordio, gli uomini di Marino si impongono per 3-1, grazie soprattutto alle magie del loro capitano, Antonio Di Natale, al quale bastano dieci minuti per mettere il primo sigillo al match. Bravo a convergere in area e a mettere a seduto Raggi, il resto lo fa il destro dell’azzurro, preciso e a mezza altezza, che si infila alle spalle di Amelia. Il Palermo soffre a centrocampo (troppo lenti ed imprecisi Migliaccio e Liverani), mentre davanti Jankovic e Miccoli spesso si ostacolano a vicenda.

Quando si spegne anche Cavani per i rosanero cala il sipario.Di Natale-Quagliarella-Pepe, il tridente bianconero dà spettacolo, arrivando costantemente al tiro. A coprire ci pensa Inler, autentico padrone del centrocampo assieme a D’Agostino e Isla. Al 31’ Jankovic spara alle stelle e poco dopo arriva la seconda perla di Di Natale. Palla incollata al piede dopo un lancio da centrocampo e palombella sul portiere: 2-0. Ma il Palermo è anche sfortunato: Miccoli arriva due volte al tiro ma non trova mai la porta, mentre dall’altra parte la febbre da Di Natale contagia Quagliarella, ma il suo pallonetto è di poco alto.

Nella ripresa Colantuono inserisce Bresciano per Jankovic e Lanzafame (buoni i suoi primi calci in serie A) per Cavani. L’australiano lo ripaga al 69’, quando vince un rimpallo in area e accorcia le distanze. Le velleità di rimonta del Palermo si spengono però al corner successivo. Inler salta in mezzo a tre e beffa Amelia per la terza volta. Gara chiusa e primi tre punti all’Udinese, mentre Colantuono è già a rischio esonero.

Simone Di Stefano – Pubblicato su L’Unità del 31-08-2008