• i più letti

  • archivio

  • RSS notizie

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • fin dove arriva la nostra voce

  • temi

LETTERATURA|La rivoluzione di Abbate? Un paradosso da ridere

Stasera alla Festa de L’Unità di Roma, verrà presentato l’ultimo libro di Fulvio Abbate, Quando è la rivoluzione

Un pretesto per raccontare gli anni settanta con ironia. Stasera alle ore 21, Fulvio Abbate presenterà il suo ultimo libro, Quando è la rivoluzione (ed. Baldini Castoldi Dalai), alla Festa de l’Unità, presso lo stand di Rinascita. In una Roma a cavallo tra gli anni ’60 e gli anni ’70, militanti dell’Unione dei comunisti italiani, Servire il popolo, occupano un ristorante, l’Antico Girarrosto, in cui si sta per svolgere una festa nuziale. Tra gli invitati al convitto, anche Drupi, l’idolo di tante fanciulle dell’epoca, e anche della giovane sposa Serena. La rivoluzione si consuma a partire dal Bandiera rossa intonato da Claudio Villa.

Alberto Moravia, Ugo Tognazzi, il fantasma di Ornella Muti e Mario Schifano, le altre figure evocate da questo spassoso spaccato dell’epoca, offerto da un Abbate impegnato, originale e ironico,che in passato aveva affrontato altre tematiche legate alla capitale. Quando è la rivoluzione, è una storia comica, che giungerà a una paradossale conclusione quando tutta la comitiva si sposterà all’interno degli stabilimenti di Cinecittà. L’incontro di stasera offrirà la possibilità di affrontare con l’autore, in compagnia di Stefano Ferrante, non solo argomenti toccanti e di grande centralità storica come il terrorismo, male imperante di quel decennio, ma anche entrare nel merito della vita quotidiana, delle illusioni e le speranze di quella generazione ribelle.

Simone Di Stefano – Pubblicato su L’Unità del 01-07-2008

EVENTI|Bella si diverte e ci ragiona su

Entra nel vivo la Festa e L’Unità di Roma, tra le iniziative presentazioni di libri alla libreria Rinascita

Spettacoli musicali, incontri, presentazioni di libri. La Festa de L’Unità entra nel vivo e propone ai visitatori un ricco carnet di appuntamenti culturali. Di notevole interesse gli incontri che si terranno presso lo stand della libreria Rinascita, tutti alle ore 21. Si comincia il prossimo martedì con la presentazione del libro Quando è rivoluzione, di Fulvio Abbate. A seguire: Lady Asl. La casta della Sanità, di Alessio D’Amato e Dario Petti (4 luglio), dove interverrà anche l’onorevole Livia Turco; Condominio occidentale, di Paola Musa (7 luglio); Mio padre mi chiamava luna, di Maria Cristina Valeri (8 luglio); Seydnaya, di Fabrizio Molina (9 luglio); L’isola che non c’è, di Filippo Conticello (11 luglio); Proprio come me, di Francesco Colavito (11 luglio); Controvento, di Donatella Bibi (13 luglio); Nannarella, di Giancarlo Governi (14 luglio).

Tra le altre iniziative al tendone di rinascita, il dibattito, previsto per il 5 luglio, alle ore 21, con l’Associazione del Libero Pensiero “Giordano Bruno”. Presenti, la saggista Maria Mantello e Maria Barbalato di Generoso Procaccino editore. Domenica 6 luglio, ore 21, sarà la volta dei Canzonieri della scuola popolare di musica di Testaccio, con lo spettacolo musicale Era come vivevo da re. Non solo pesentazioni e dibattiti però. Sono diversi infatti gli stand che offrono l’opportunità, di acquistare libri, cd e dvd nuovi e usati, tra cui lo stand de L’Unità, legato al nostro quotidiano. Diversi anche gli stand di associazioni come Amnesty International e Emergency, in difesa dei diritti umani nel mondo.

Simone Di Stefano – Pubblicato su L’Unità del 29-06-2008