• i più letti

  • archivio

  • RSS notizie

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • fin dove arriva la nostra voce

  • temi

Festival della Letteratura di Bologna, Svezia protagonista

Letteratura svedese

La letteratura svedese al festival di Bologna

Alla fine di marzo 2013 si svolgerà a Bologna la Fiera del Libro, decine di autori svedesi emergenti saranno rappresentati attraverso le diverse case editrici

Negli eventi che precedono l’importante appuntamento letterario di Bologna, il festival della letteratura, sono intervenuti nel dibattito Daniel Gustaffson Pech (“The Swedish Institute”), Susanne Bergstrom Larsson (“The Swedish Arts Council”) Asa Warnquist (Swedish Institut for Children’s Book). Le maggiori case editrici interessate al settore vengono rappresentate da Annakaisa Danielsson (Alfabeta publishers/Agency) , Lena Stjernström (Grand Agency), Kerstin öberg (Rabén & Sjogren/Agency), Katharina Lantz (Natur& Kultur/Agency) , Jeanna Eklund (Bonnier Carlsen/Agency), Marie Tomicic (OLIKA Publishers).

Il paese nordico è ospite d’onore ed Eva Ottosson, project manager, presenta i punti di forza della letteratura svedese in questo settore. Susanne Bergström Larrsson, dello Swedish Art Council e Daniel Gustafsson Pech (Swedish Institute) illustrano il supporto alla pubblicazione di letteratura svedese in Italia.

Cooperano alla realizzazione di questo progetto per l’evento del 2013 “The Swedish Institut”, “The Swedish Film Institute”, “Hamelin”, “Sala Borsa”, “START”, “Teater Testoni” ed altri, con proiezioni e workshop. Tra gli autori, Stefan Casta, Petrus Dahlin e Lars Johansson, Olof e Lena Landstrom, Pija Lindenbaum, Sara Lundberg e Ulf Stark, Frida Nilsson, Henrik Tamm, Anna-Clara Tidholm. Si parlerà anche del premio “Astrid Lindgren Memorial Award” (Alma) al suo decimo anniversario. La direttrice del premio, Helen Sigeland, presenterà il premio internazionale della letteratura per i giovanissimi.

Per l’edizione del 2013 ci saranno duecentosette candidati da sessantasette paesi ed il vincitore sarà reso noto il 26 marzo 2013 a Vimmerby, luogo natale di Astrid Lindgren. Asa Warnquist ha riferito che “il numero dei titoli e delle copie dei libri per l’infanzia sono: Rabén & Sjogren, Egmont, Bonnier Carlsen, B/Wahlstroms.

Negli anni recenti, un fenomeno rilevante nel settore è stato ed è quello delle giovani autrici che scrivono storie di mondi fantastici, poi c’è tutta la letteratura per giovanissimi che esplora l’ambiente urbano come un universo sconosciuto. Altri esperimenti editoriali incoraggiano i lettori abituati alle nuove tecnologie ed investigano sugli stili di vita alternativi. Una tendenza evidente è quella di forti caratteri femminili, trasfigurati in personaggi del mondo delle arti magiche.

Kerstin Oberg, della Rabén e Sjogren, ha notato come alcuni libri in particolare rispecchino il particolare profilo delmondo così come viene visto dalla prospettiva dei più piccoli. Catharina Lantz, della “Natur & Cultur Agency”, ha sottolineato l’importanza di testi che affrontano la parentela osservata dalla prospettiva dei giovanissimi. Jeanna Eklund, della“Bonnier Group” ha ricordato titoli come “The Lasse&Maja Detective Agency”,scritto da Martin Widmark ed illustrato da Helena Wills.

Lo Swedish Arts Council (Kulturradet) è l’autorità governativa che sostiene, tra le altre iniziative a supporto della cultura svedese nel mondo, la traduzione in altre lingue delle opere svedesi. Lo Swedish Institute coopera con altre istituzioni che rappresentano la Svezia all’estero e con le università.

Aldo Ciummo

 

NOTIZIE SU REGIONI E CULTURE DEL NORDEUROPA SUL SITO DI INFORMAZIONE      www.nordeuropanews.it      NORDEUROPANEWS

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: