• i più letti

  • archivio

  • RSS notizie

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • fin dove arriva la nostra voce

  • temi

SPORT|Vale-Stoner, si riparte da “Zero”

Al via oggi la cinque giorni di test di Jerez. L’ultimo banco di prova prima del via alla stagione ufficiale

Simone Di Stefano/SG

Prossimi allo starter del 12 aprile in Qatar, piloti e team della MotoGp si misurano in quello che viene definito il «Gp Zero». È l’equivalente della puntata promo di un grande show. Una 5 giorni di test, da oggi a domenica, nel circuito di Jerez de la Frontera, che vedrà all’inizio impegnate 125cc e 250cc per poi culminare, nel week end, con i bolidi della MotoGp a contendersi il premio Bmw M Award.

Fino a venerdì occhi puntati su Julian Simon, dominatore della 125cc e su Marco Simoncelli, chiamato a difendere il titolo mondiale nella quarto di litro. Ma il piatto ricco è nel week end, quando l’asfalto del circuito andaluso verrà arroventato dalle due ruote delle MotoGp. In palio la splendida Bmw serie M, già vinta in precedenza da Rossi, Stoner e Gibernau. Assente Dani Pedrosa, rimasto fermo a causa di una brutta caduta nell’ultimo test, saranno comunque Valentino Rossi, da queste parti noto ormai come Nutella in quanto testimonial della Ferrero in Spagna, e il suo rivale numero uno, Casey Stoner.

Favorito, secondo i bookmakers, proprio The Doctor. Bwin lo quota a 1.90, con l’australiano che segue a 3.00. Alle loro spalle, oltre a Pedrosa (8.00), l’altro spagnolo e compagno di team di Valentino, Jorge Lorenzo (9.00). Grande curiosità ruota anche attorno alle nuove livree delle scuderie, molte delle quali ancora non rivelate al pubblico.

Le Yamaha Tech 3 di Toseland e Edwards saranno interamente vestite di nero con una grande “M” verde. Lo stesso Capirossi è impaziente di provare la sua nuova Suzuky GSV-R 2009, sempre in livrea Rizla, con cui la scuderia di Hamamatsu ha rinnovato il contratto di sponsorship. Proprio il pilota italiano, con il compagno di squadra Vermeulen, spinge per un ruolo da protagonista. Quale banco di verifica migliore se non gli ultimi 45 minuti amichevoli? Prima di sguainare le spade.

Simone Di Stefano/SG

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: