• i più letti

  • archivio

  • RSS notizie

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • fin dove arriva la nostra voce

  • temi

SPORT|Di Natale pesca due perle Colantuono già a rischio

UDINESE-PALERMO Chiude Inler per il 3-1

Vola l’Udinese, arranca il Palermo. Nella gara d’esordio, gli uomini di Marino si impongono per 3-1, grazie soprattutto alle magie del loro capitano, Antonio Di Natale, al quale bastano dieci minuti per mettere il primo sigillo al match. Bravo a convergere in area e a mettere a seduto Raggi, il resto lo fa il destro dell’azzurro, preciso e a mezza altezza, che si infila alle spalle di Amelia. Il Palermo soffre a centrocampo (troppo lenti ed imprecisi Migliaccio e Liverani), mentre davanti Jankovic e Miccoli spesso si ostacolano a vicenda.

Quando si spegne anche Cavani per i rosanero cala il sipario.Di Natale-Quagliarella-Pepe, il tridente bianconero dà spettacolo, arrivando costantemente al tiro. A coprire ci pensa Inler, autentico padrone del centrocampo assieme a D’Agostino e Isla. Al 31’ Jankovic spara alle stelle e poco dopo arriva la seconda perla di Di Natale. Palla incollata al piede dopo un lancio da centrocampo e palombella sul portiere: 2-0. Ma il Palermo è anche sfortunato: Miccoli arriva due volte al tiro ma non trova mai la porta, mentre dall’altra parte la febbre da Di Natale contagia Quagliarella, ma il suo pallonetto è di poco alto.

Nella ripresa Colantuono inserisce Bresciano per Jankovic e Lanzafame (buoni i suoi primi calci in serie A) per Cavani. L’australiano lo ripaga al 69’, quando vince un rimpallo in area e accorcia le distanze. Le velleità di rimonta del Palermo si spengono però al corner successivo. Inler salta in mezzo a tre e beffa Amelia per la terza volta. Gara chiusa e primi tre punti all’Udinese, mentre Colantuono è già a rischio esonero.

Simone Di Stefano – Pubblicato su L’Unità del 31-08-2008

SPORT|Tris di Tavano ad Avellino, il Livorno sorride subito

SERIE B Caracciolo salva il Brescia al 94′

La reginetta della prima giornata di serie B è la neo retrocessa Livorno che si ripresenta in serie cadetta con un sonante 3-1 sul campo dell’Avellino. Per la squadra allenata da Acori, decisiva una tripletta di Francesco Tavano. Il match di cartello andava in scena al Castellani di Empoli, dove i padroni di casa hanno pareggiato 2-2 con il Brescia, raggiunti in extremis con un gol di Caracciolo (autore di una doppietta) al 94’. I toscani erano andati in vantaggio con Lodi e successivamente con Vannucchi.

Parte bene l’Ascoli che si è imposto sul Vicenza grazie alla rete siglata al 32’ del primo tempo da Cristian Bucchi, al termine di un match condizionato da nervosismo ed espulsioni. Con lo stesso risultato il Piacenza ha liquidato il Cittadella. La rete decisiva di Matteo Abbate al 33’. Buona la prestazione del Mantova che nonostante l’assenza di Denis Godeas trova un grande Giorgio Corona, che firma il secondo dei due gol che stendono un frastornato Frosinone.

L’Albinoleffe di Madonna macina gioco ed espugna facilmente Modena con un secco 2-0. Il terzo successo esterno della giornata è targato Grosseto. Non era facile la gara d’esordio per gli undici di Gustinetti, impegnati all’Arena Garibaldi di Pisa, ma gli ospiti alla fine sono riusciti ad imporsi per 2-1.  Bisognava iniziare bene e lo ha fatto anche la Salernitana, battendo, grazie alla rete di un redivivo Arturo Di Napoli, l’altra neo promossa Sassuolo. Infine pareggio ricco di gol, 2-2 tra Treviso e Ancona, con i padroni di casa raggiunti da una rete di Olivieri allo scadere.

Simone Di Stefano – Pubblicato su L’Unità del 31-08-2008