• i più letti

  • archivio

  • RSS notizie

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • fin dove arriva la nostra voce

  • temi

  • Annunci

SPORT|La nuova Champions. Inter e Roma ridono, male Juve e Fiorentina

Mourinho evita le insidie, Spalletti soddisfatto. Real e Zenith per la Juve. Viola, girone di ferro

SORRIDE L’INTER, ghigna la Roma, piangono Juventus e Fiorentina. Dalle urne del Grimaldi Forum di Montecarlo, i sorteggi per il primo turno di Champions League mettono in luce quattro stati d’animo diversi per le italiane. Prima di incoronare Cristiano Ronaldo miglior giocatore della passata edizione.

La rincorsa verso la finale di Roma del 27 maggio 2009, non poteva iniziare meglio per i campioni d’Italia dell’Inter perché l’augurio che si erano fatti i dirigenti nerazzurri era quello di evitare Bayern Monaco e Villareal, le più temute della seconda fascia, assieme a Roma e Juventus che non potevano però essere incontrate. Girone abbordabile per i nerazzurri che trovano i tedeschi del Werder Brema, i greci del Panathinaikos e i ciprioti dell’Anorthosis Famagosta.

Puntare al primo posto è il minimo, ecco perché Mourinho, a fine sorteggio, pensa più a se stesso che non agli altri: «Il nostro primo obiettivo è quello di passare il turno, il secondo è quello di provare a farlo come primi». Sorride anche la Roma, inserita in un girone «bello e interessante», secondo Spalletti, dove i suoi si giocheranno le chance di primato con gli inglesi del Chelsea, con alle loro spalle i francesi del Bordeaux e i modesti romeni del Cluj.

Continua a leggere

Annunci

SPORT|Toni a Firenze, e Rossi torna a «casa»

GLI EX NELL’URNA Incroci «affettuosi»: c’è anche Cannavaro-Juve. E il piccolo attaccante…

Emozionanti ritorni. Toni, Cannavaro, Rossi. Dai sorteggi di Montecarlo, ovvero dalla mano di Bruno Conti, emergono sfide che vedranno contrapposti gli italiani esuli all’estero ai loro vecchi club. Di indubbio interesse è il match di martedì 5 novembre, quando, a distanza di un anno dalla sua partenza, ci sarà il ritorno a Firenze di Luca Toni, all’esordio in Champions League con il suo Bayern Monaco.

«E` il destino che lo ha voluto», ha pensato subito dopo il patron viola, Andrea Della Valle. Passato dal Palermo alla Fiorentina nel 2005, Luca Toni ha disputato all’Artemio Franchi due stagioni, prima di trasferirsi in Baviera. A firenze ha collezionato complessivamente 47 gol in 67 gare disputate. Un bottino che gli valse la convocazione in Nazionale e successivamente il contratto d’oro con i tedeschi.

Un altro grande ex che farà ritorno in Italia sarà il difensore centrale del Real Madrid e della Nazionale, Fabio Cannavaro, che con le merengues, martedì 21 ottobre affronterà la Juventus con cui, prima di partire per il Bernabeu, nel 2006, vinse due scudetti consecutivi, poi revocati a seguito dello scandalo di Calciopoli. Mentre la Juventus retrocedeva in serie B, il centrale partenopeo alzava al cielo del Bernabeu il pallone d’oro e festaggiava due scudetti consecutivi.

Mercoledì 17 settembre è segnato con il rosso nell’agenda di Giuseppe Rossi, il talento del Villareal che con icanarini spagnoli tornerà a far visita all’Old Trafford di Manchester. Soprannominato «John Reds» dai sostenitori dello United ai tempi in cui giocava per la squadra di Alex Ferguson, Giuseppe Rossi avrà così la possibiltà di dimostrare al pubblico di Old Trafford il suo valore, dopo essere stato più volte relegato in panchina da Sir Alex e rispedito in Italia, in prestito al Parma, dove invece ha fatto vedere la sua reale caratura. La Champions League sarà per Rossi anche la vetrina giusta per disilludere tutti quei club italiani che non hanno creduto in lui, lasciandosi sfuggire per 15 milioni di euro un talento del suo spessore.

Simone Di Stefano – Pubblicato su L’Unità del 29-08-2008